“Sono troppo giovane”, “Sono troppo vecchio”..

“Sono troppo giovane”, “Sono troppo vecchio”, ”Il mercato del lavoro è fermo”, ”Non ci sono opportunità nel mio settore”, “E’ pieno di professionisti come me”… sono alcuni dei pensieri ricorrenti, limitanti, che possono ostacolarti nella ricerca di una nuova occupazione.

Ci sono alcuni fattori oggettivi che possono incidere nella ricerca, ma non abbiamo alcun potere su di essi: non possiamo modificare la nostra età anagrafica o la situazione del mercato del lavoro, ma soffermarci su “ciò che non possiamo cambiare”, ci ostacola nel trovare il lavoro giusto per noi.

Di fronte alle non risposte o alle risposte negative, è importante porsi domande e focalizzare l’attenzione su noi stessi e su tutti gli altri fattori che abbiamo il potere di modificare.

“Cosa posso cambiare nella mia strategia di ricerca?”, “Ho comunicato in maniera chiara il mio obiettivo professionale?”, “Ho comunicato efficacemente le mie competenze e il valore che posso apportare all’azienda?”, “Durante il colloquio potevo dire o fare qualcosa di diverso?”

Realizzare che la ricerca di una nuova opportunità professionale dipende dal tuo atteggiamento mentale, dalle tue scelte e dalle tue azioni – da ciò che hai compiuto o non compiuto – è l’unica soluzione se vuoi veramente trovare il lavoro giusto per te.

Lascia un commento

×

Powered by WhatsApp Chat

×